Un certificatore esperto

Il T.Col. (Tenente Colonnello – NdR) in pensione Amilcare Fiascone, una vita spesa a obbedire e comandare (non si hanno notizie di vie di mezzo), sta ottenendo un grande successo come esperto di certificazioni aziendali. Pur non avendo mai messo piede in azienda in vita sua prima di andare in pensione, ha scoperto che ciò che funziona nel settore non è un consulente che conosca l’azienda, ma un comandante che dia gli ordini necessari a raggiungere gli obiettivi di certificazione. ISO 9000, OHSAS 1800, Emas, SA 8000, ISO 14001, etc. etc. per lui non fa differenza: il metodo va bene per tutte, ed è il metodo quello che conta. Funziona così. Si parte al mattino di buonora: sveglia, colazione (manca solo l’alzabandiera). Adunata degli ufficiali (pardon, dei dirigenti) e distribuzione degli ordini di servizio già predisposti dal T.Col. in pensione Fiascone su appositi moduli prestampati. Giro per i reparti per controllare che tutti stiano lavorando. Pranzo in mensa ufficiali (pardon, in mensa aziendale) e poi di nuovo in giro per i reparti. Alle 17.00 in punto rapporto degli effettivi ancora in servizio, saluti e sciogliete le righe. Ogni settimana esercitazione generale, (compresi allarmi notturni) e ispezioni a sorpresa nei reparti (particolarmente visitate le latrine e le docce). Dopo tre mesi di assiduo addestramento, il T.Col in pensione Fiascone garantisce il risultato, ovvero l’avvenuta certificazione. Tutto ciò a patto che vi sia obbedienza assoluta  alle sue disposizioni (pardon, ordini), e che tutti abbiano abbigliamento consono e capelli tagliati come da regolamento. A parte i nomi, è una storia vera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *