Sostenere la crisi

Perché alcune cooperative sono riuscite a sostenere la crisi meglio di altre? Forse perché avevano un gruppo dirigente dotato di titoli di studio ed esperienza coerenti col business gestito? Forse perché non avevano al proprio interno politici riciclati? Forse perché hanno limitato il gap fra il livello salariale dei dirigenti e quello del personale? Forse perché il potere non era in mano ad un gruppo ristretto e poco trasparente? Forse perché chi ricopriva incarichi esterni versava il gettone in cooperativa?

Forse sì, anzi, sicuramente sì. Questi fattori da soli non bastano, ma aiutano. Alcune cooperative hanno ben lavorato con gruppi dirigenti di vecchia data, altre con dirigenti nuovi. Non è quindi significativa la longevità del gruppo dirigente, ma la sua trasparenza e la presenza di reali contropoteri interni di controllo e indirizzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *