Il mercato come Ruzzle

Il mercato è in crisi”, “Il mercato è fermo”, “Non c’è più mercato”. Sembra quasi che il mercato sia qualcosa che esiste di per sé, e non qualcosa che si crea.  Il mercato è l’insieme delle condizioni risultanti dalle soluzioni prodotte da un’impresa nel corso della sua storia. È l’impresa che seleziona il proprio mercato mediante strategie di attivazione e di apprendimento. Il mercato influenza l’impresa nei modi sollecitati dall’impresa stessa. Quindi è l’impresa a selezionare e scegliere il mercato da cui viene condizionata. Il mercato non è un che di oggettivo ma si crea nel processo di attivazione che l’impresa stabilisce. È una sorta di apprendimento in termini di costruzione di mappe causali, di creazione di senso attivato. Il mercato è qualcosa che si attiva in un ambiente che si presenta allo stesso modo per tutti. Come in Ruzzle: c’è chi trova 50 termini e chi 15, chi trova parole da 12 lettere e chi al massimo arriva a 4. Dipende da noi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *