Il profilo degli indebitati

C’era una volta una banca che segmentava i propri clienti privati in una serie di profili comportamentali. Mi dicono dall’ufficio marketing che alcuni profili stanno scomparendo e non vengono nemmeno più presi in considerazione. Fra questi i Risparmiatori arcaici, che sarebbero “i risparmiatori vecchio stile, non propensi all’utilizzo della monetica (carte bancomat, carta di credito ed altre carte elettroniche) e della banca telefonica. Acquistano in genere il conto corrente e lo utilizzano per modeste operazioni di cassa. Se dispongono di un dossier titoli investono in genere in titoli Stato”. Altro segmento praticamente scomparso è quello dei Risparmiatori inattivi: “sono in genere titolari di conti correnti o di depositi a risparmio da tempo non movimentati. Sono  clienti che hanno o dimenticato il rapporto in essere o sono in fase di ristagno in attesa della prossima estinzione”. Inutile dire che aumentano gli Indebitati: “clienti costantemente a debito, in genere rappresentano situazioni problematiche, in quanto non riescono a gestire elasticamente il rapporto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *