Il lavoro temporaneo

Capita sempre più spesso che siano affidate a lavoratori temporanei mansioni sempre più qualificate. L’impresa vuole lavoratori professionali, motivati e coinvolti, senza tuttavia accollarsi il problema del loro mantenimento a fronte di crisi, ciclicità delle produzioni, innovazioni tecnologiche. La tendenza è chiara: l’impresa ha bisogno dei lavoratori, ma vorrebbe curarsene sempre meno. Ma è illusorio attendersi che le persone diano il meglio di se stesse a un’azienda in cui non hanno fiducia. Per ottenere fiducia occorre dare fiducia. Un patto di reciprocità, che non può esaurirsi nelle righe di un contratto temporaneo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *