Il bravo comunicatore

Al seminario tecnico – riservato ai soli specialisti – i due relatori hanno trattato temi estremamente interessanti. La motivazione del pubblico era palpabile: si trattava di argomenti di stretta attualità e con immediate ricadute operative. Eppure solo uno è stato realmente efficace. Non solo per quello che ha detto, ma per quello che ha fatto. Curato nell’aspetto, con un vestito di buon taglio, guardava il pubblico e ne coglieva gli umori e le reazioni. Sorrideva spesso, sottolineava con le mani i passaggi più importanti. A seconda di quello che voleva comunicare cambiava tono di voce e dava un ritmo diverso al suo discorso.  A un certo punto si è alzato e ha iniziato a camminare davanti al pubblico. Ha fatto brevi domande, ha coinvolto un paio di spettatori con battute e lievi tocchi sulle spalle. E non aveva fretta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *