Cinque rischi per l’impresa cooperativa

Molte cooperative stanno correndo grossi rischi. Questi rischi sono sostanzialmente riconducibili a cinque macro categorie.

  1. Dipendere eccessivamente da un unico committente, privato o, più frequentemente, pubblico. È il caso delle cooperative di servizi che operano di fatto come fornitori di prestazioni esternalizzate per un unico committente (es. nella logistica) o delle cooperative sociali che gestiscono più servizi di un unico ente (es. un comune).
  2. Nascere da processi di fusione. Sono cooperative che devono gestire in tempi brevi un repentino aumento dimensionale ed un cambiamento nelle strutture organizzative, nei sistemi di gestione e tecnologici, nelle politiche del personale. Ma il fattore di rischio più forte è legato all’incompatibilità culturale fra le aziende integrate, ed al permanere di lotte di potere fra i gruppi dirigenti.
  3. Lavorare con tecnologie obsolete. Molte cooperative hanno una inadeguata capacità di accumulare risorse da investire in innovazione tecnologica, sia a livello di prodotti che di sistemi gestionali. Nei settori ad alto tasso di concorrenza il fattore tecnologico risulta decisivo per la sopravvivenza sul mercato.
  4. Lavorare in settori in crisi. È la situazione in cui le cooperative devono rapidamente arrivare ad una ridefinizione radicale della propria strategia e della matrice prodotto/mercato. Le cooperative trovano maggiori difficoltà a cambiare rispetto alle imprese di capitali, perché maggiormente vincolate dalle caratteristiche della propria base sociale, sia nel caso delle cooperative di lavoro che di quelle di artigiani o di conferenti prodotti agricoli. È la situazione in cui maggiormente è necessario un gruppo dirigente illuminato e coraggioso, anche a costo di essere impopolare.
  5. Avere un gruppo dirigente conservatore e impreparato. Sono le situazioni in cui un gruppo dirigente, spesso di lungo corso e forte di successi passati, rappresenta un freno al cambiamento e porta la cooperativa al declino. Sono cooperative in cui di fatto viene bloccato il ricambio generazionale (se non a favore dei “delfini”) e non vi è gestione trasparente dei processi decisionali.
Copyright: Barbara Walsh. Author: Barbara Walsh. Title: Waves, 2011. Flickr photo page: Click Here. Licence: Click Here

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *