Eredi al trono nelle cooperative

Statuti e regolamenti delle imprese cooperative prevedono modalità di elezione dei dirigenti, limiti e poteri conferiti al loro incarico. Non troviamo però in tali documenti regole su come gestire in concreto il passaggio di consegne: quando un leader è da cambiare? Chi mettere al suo posto? E come preparare tutto questo? La questione sarebbe attuale se non fosse che sono almeno vent’anni che se ne parla.  La gerontocrazia che caratterizza molte cooperative evidenzia l’esistenza di un sistema chiuso, che non ha i vantaggi decisionali delle imprese padronali e nemmeno le caratteristiche di competizione fra aspiranti candidati propria dei sistemi democratici. Solo nelle monarchie si sa in anticipo chi sarà il successore: l’erede al trono. E solo nelle democrazie si sa in anticipo come avverrà la scelta del successore: libere elezioni e competizione fra diversi candidati. Nelle imprese cooperative occorre abbinare entrambe le logiche: libera competizione fra eredi designati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *