Affinare le coscienze

A differenza dell’animale, nessun istinto dice all’uomo quale sia il suo bisogno. E nessuna tradizione oggi, a differenza che nel passato, gli dice quale sia il suo dovere. Così spesso egli non sa cosa vuole. In occidente il conformismo lo spinge ad avere quello che anche gli altri hanno. In oriente il totalitarismo lo spinge a fare quello che gli altri vogliono.

Ma la scomparsa delle tradizioni riguarda soltanto i valori, non il senso. Mentre i valori sono universali, il senso è qualcosa di unico e specifico. Esso varia non solo da persona a persona, ma anche da situazione a situazione. E l’unico mezzo per trovare il senso di una concreta situazione è ciò che si chiama coscienza.

Ne consegue che in un tempo come il nostro, ovvero nell’epoca del vuoto esistenziale, l’educazione non può limitarsi a trasmettere usi e nozioni, ma deve preoccuparsi di affinare le coscienze

(Victor Frankl , Uno psicologo nei lager, Ares ed.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *