L’impresa cooperativa e il cambiamento

Un limite intrinseco di molte imprese cooperative è quello di avere obiettivi troppo definiti in termini di prodotti o servizi da offrire al mercato. Tale rigidità deriva dalle competenze dei soci lavoratori, o dalle caratteristiche dei prodotti dei soci conferitori (ad esempio nelle cooperative agricole), intrinsecamente limitate e rigide. Se i soci della cantina sociale producono uve poco richieste dal mercato, non è certamente semplice cambiare nel breve periodo le caratteristiche dei prodotti coltivati; in alcuni casi è pressoché impossibile. Allo stesso modo non è possibile cambiare più di tanto caratteristiche e competenze dei soci lavoratori di una cooperativa meccanica, o edile, o di servizi.  Ma la storia delle aziende di successo, cooperative e non, è fatta di cambiamenti radicali. Una focalizzazione del business troppo rigida costituisce un pericolo mortale: occorre puntare su strategie di diversificazione, fino ad arrivare – se necessario – alla riconfigurazione della propria business idea.



Condividi questo post

Una replica a “L’impresa cooperativa e il cambiamento”

  1. Leggendo il suo post mi è subito venuta in mente una famose frase di Darwin che dice: “Non è la specie più forte che sopravvive né la più intelligente ma quella più ricettiva ai cambiamenti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.