Categoria: Associazioni

  • La ricerca di una nuova identità associativa

    La ricerca di una nuova identità associativa

    Italassoagri (nome di fantasia) è un’associazione di imprese che ha aperto per prima la strada a nuove definizioni di business e di prodotto nel campo della produzione e commercializzazione agroalimentare. Oggi, con il ricambio del vecchio gruppo dirigente ed il mutare delle condizioni esterne (mercati, tecnologie, scenari), l’associazione si trova ad affrontare una profonda trasformazione dovuta alla necessità di adeguare le proprie strategie e gli strumenti di gestione.

    Prosegui la lettura

  • L’associazione di rappresentanza e l’internazionalizzazione delle PMI

    L’associazione di rappresentanza e l’internazionalizzazione delle PMI

    Sviluppare le capacità di internazionalizzazione delle piccole e medie imprese (PMI) significa lavorare per la crescita della cultura e della passione per l’internazionalizzazione, e per potenziare le loro competenze manageriali, specie in quelle aziende dove la governance è più anziana. Si tratta di una esigenza che spesso non trova risposte soddisfacenti sul mercato della consulenza e su cui invece le associazioni d’impresa possono giocare un ruolo rilevante.

    Prosegui la lettura

  • Il professionista in associazione

    Il professionista in associazione


    La forma organizzativa che risponde ai bisogni fondamentali di un’associazione di imprese (non fa differenza se di capitali o cooperative, se grandi o piccole, o di quale settore economico) è la struttura professionale. Tale struttura, nata per soddisfare le esigenze delle imprese associate sui versanti della rappresentanza degli interessi, del lobbying, dei servizi e dello sviluppo, attribuisce un grande potere ai professionisti e consente loro un’ampia autonomia.

    Prosegui la lettura

  • Business Networking

    Business Networking

    Da tempo le associazioni imprenditoriali vivono una duplice crisi: di rappresentanza e di servizio. Sul versante della rappresentanza, le associazioni vedono il loro ruolo eroso sia da politiche nazionali volte a scavalcare i corpi intermedi, sia da evoluzioni economiche e sociali che hanno messo in crisi i loro tradizionali pilastri identitari.

    Prosegui la lettura

  • I servizi delle associazioni

    I servizi delle associazioni

    I servizi erogati dalle associazioni di rappresentanza (degli artigiani, dei commercianti, degli industriali, dei cooperatori, degli agricoltori) hanno caratteristiche molto diverse da quelli erogati dalle strutture private. I servizi delle Associazioni normalmente sono tantissimi (le associazioni maggiori hanno in catalogo circa 50 servizi diversi) e devono essere erogati a tutti coloro che ne fanno richiesta.

    Prosegui la lettura

  • Giovani e Donne: non c’è abbastanza sostanza

    Giovani e Donne: non c’è abbastanza sostanza

    Ho incontrato in questi anni alcuni “gruppi giovani” e “gruppi donne” di importanti associazioni di rappresentanza di impresa. Il tema affrontato era sempre quello: cosa fare per contare di più? In realtà la domanda andrebbe riformulata: perché questi gruppi contano così poco?

    Sono gruppi che nascono con l’obiettivo di affrontare importanti aspetti relativi alla vita personale dell’imprenditore (previdenza, assistenza, welfare), sviluppare spirito associativo fra i giovani e le donne, favorire il ricambio generazionale e la presenza femminile negli organismi.

    Prosegui la lettura

  • Le fusioni fra associazioni

    Le fusioni fra associazioni

    Pur con la lentezza tipica delle strutture politico-sindacali, i processi di aggregazione e fusione fra associazioni di rappresentanza stanno proseguendo in tutta Italia. Si tratta in gran parte di attività che riguardano strutture appartenenti alla stessa sigla (ad esempio Confindustria), con l’interessante eccezione del percorso di integrazione delle tre principali associazioni cooperative nell’Alleanza Cooperative Italiane (il che tuttavia non impedisce ad esempio a Legacoop di portare avanti processi aggregativi paralleli fra le proprie strutture provinciali).

    Prosegui la lettura

  • Lo sciopero conservativo

    Lo sciopero conservativo

    I dipendenti si guardarono in faccia e alla fine decisero: sciopero! Sciopero contro la proprietà, ovvero le imprese aderenti all’associazione. Sciopero contro il gruppo dirigente, ovvero gli imprenditori eletti dall’assemblea dei soci. Sciopero contro i manager, scelti dal gruppo dirigente per gestire l’associazione. Sciopero contro la decisione di chiudere gran parte delle sedi periferiche, ridefinire mansioni e sistemi di retribuzione, bloccare il turn-over.

    Prosegui la lettura

  • Tutto si compra? Ogni cosa ha un prezzo?

    Tutto si compra? Ogni cosa ha un prezzo?

    Parlavo tempo fa con un paio di imprenditori, un titolare di una Srl e un amministratore di cooperativa, convinti che per fare affari con la pubblica amministrazione alla fine occorre arrivare a “comprare” la decisione pubblica, non necessariamente con la corruzione o piegandosi ad atti di concussione, ma sicuramente con una forte azione di relazione e lobbying, spesso occulta e basata su criteri non trasparenti (di partito, massonica, di parentela, …).

    Prosegui la lettura

  • Imprese e rappresentanza: un libro da leggere

    E’ uscito “Imprese e rappresentanza“, di Paolo Feltrin e Stefano Zan. E’ un libro che tutti coloro che dirigono, partecipano o lavorano in un’associazione imprenditoriale dovrebbero leggere con attenzione, indipendentemente dal settore di appartenenza: industria, artigianato, commercio, agricoltura, cooperazione. “Gli autori ricostruiscono cosa sono, cosa fanno e come funzionano le associazioni imprenditoriali, con particolare attenzione a quelle che si riconoscono in rete imprese Italia.

    Prosegui la lettura